RePiave
RePiave
Un nuovo corso per il Basso Piave

Situazione economica e occupazionale del litorale. Indagine Apindustria


 

Secondo un’indagine di Apindustria Jesolo (basata su dati di Veneto Lavoro), l’impatto dell’emergenza nel periodo che va dal 23.02 al 5.04 ha determinato una perdita congiunturale netta di posti di lavoro compresa in un range di 38-40.000 posizioni, corrispondenti all’incirca all’1,5-2% dell’occupazione dipendente. Il saldo tra assunzioni e cessazioni è pari a -20.400 unità (19.500 nel 2019).

Il comparto delle attività turistiche e commerciali è tra quelli che hanno subito e subiranno maggiormente gli effetti della pandemia. Per quanto riguarda i contratti a tempo determinato, le assunzioni risultano in caduta sia per i settori “essenziali” che per gli altri in cui è incluso il turismo, responsabile da solo di due terzi della contrazione complessivamente registrata. Sul fronte delle cessazioni si registra l’aumento di quelle stagionali (11.000 rispetto alle 9.000 del 2019) e la flessione delle altre (29.500 rispetto a 35.000).

Nei servizi, dove l’attivazione di rapporti temporanei si riduce rispetto allo scorso anno mediamente del -68%, sono certamente i servizi turistici a segnare livelli da vero e proprio “blocco” (-82% dei contratti temporanei e -72% di quelli stabili).

Clicca qui  per leggere tutto l’articolo.

 

 

Imprese e associazioni

L'arte della Scarpa, in pieno centro a San Donà di Piave, è un negozio che propone scarpe artigianali, anche su...
L’Associazione L’Albero delle Idee ha sede a San Donà di Piave e nasce dall’esperienza di tre Psicologi dello Sviluppo e...
L’amore per i meccanismi di precisione e per l’antica arte della gioielleria sono gli ingranaggi che animano Lorenzon Gioielli: dal...
Giorgia Secco ha sempre avuto la passione per il fitness, fin da quando era piccola. Grazie allo studio e alla...
Armonia Caffè è una caffetteria nel centro di Musile di Piave: i titolari, Antonella, Fabio e Davide gestiscono il locale...
Cibolo nasce lo scorso dicembre, in barba alla pandemia, da un'idea di Nicola. Nicola lavora da anni alla Orved Grand...

Instagram